Vassoiofreddo’s Weblog

domenica, 16 dicembre 2007

Un sacco bello

Filed under: schede film — vassoiofreddo @ 20:27
Tags: , , , , ,

Anno 1980. Non dovrebbe essere necessario stare a dilungarsi sul film che segna l’esordio di Verdone come regista. In una parola: un capolavoro. Per quei pochi che ancora non dovessero conoscerlo, andate su wikipedia e soprattutto procuratevene al più presto una copia (di recente è uscito il DVD). Ma lasciamo perdere i convenevoli, e veniamo subito a noi.

Nel’episodio di Enzo (il coatto che si riempie le mutande di ovatta) c’è, all’inizio, l’incontro con il suo amico Sergio, che vorrebbe rinunciare al viaggio in Polonia. L’appuntamento è “..ar palo della morte” (ovvero, sotto un traliccio dell’alta tensione), in una zona non precisata della periferia romana, che all’epoca è in piena fase di edificazione.

Ecco due fotrogrammi di tale scena:

Si tratta di via Francesco Conti, angolo via delle Vigne Nuove, in zona Bufalotta, periferia nord-est di Roma mappa. Ecco come appare oggi la stessa strada:

Dopo le scene sull’autostrada, c’è il pezzo in cui il dolorante Sergio viene portato in ospedale: queste scene sono state girate all’ospedale San Gallicano, a Trastevere.

L’episodio di Enzo si conclude con l’appuntamento con il nuovo compagno di viaggio; siamo a piazzale dei Partigiani, ovvero alla stazione Ostiense mappa. Ecco le immagini tratte dal film:

e questo è lo stesso posto come appare oggi:

Passiamo all’episodio di Ruggero. Buona parte dell’episodio si svolge in un interno, la casa della famiglia di Ruggero. Gli unici esterni sono quelli girati a via Petroselli mappa (la sede dell’anagrafe del Comune di Roma, vicino al Campidoglio) dove, all’inizio e alla fine dell’episodio, Ruggero e i suoi compagni chiedono l’elemosina agli automobilisti fermi al semaforo. Ecco un’immagine ripresa dalla scena finale dell’episodio, e a destra una foto dello stesso posto ai nostri giorni:

C’è anche una breve scena nella zona di Piramide mappa, dove il padre di Ruggero (l’indimenticato Mario Brega) si ferma ad una cabina per telefonare, mentre sta accompagnando Ruggero a casa dopo averlo incontrato “per caso”:

E infine l’episodio di Leo, forse il più interessante dei tre dal punto di vista dei luoghi in cui è stato girato. A parte le scene ambientate nel giardino zoologico (oggi Bioparco) di Villa Borghese, è per lo più girato nel quartiere di Trastevere. L’episodio incomincia con Leo che è quasi investito da una macchina (che è poi quella guidata dal papà di Ruggero); ci troviamo nell’angolo tra via della Lungara e via Garibaldi mappa. Nell’angolo opposto si trova la casa dalla cui finestra si affaccia lo sfaccendato sempre pronto a commentare quello che succede in strada (quello di “ecco bravo, se prima ce ne cascava uno, mo ce ne cascano cento!”). Ecco due fotogrammi dall’episodio di Leo:

e gli stessi posti fotografati ai giorni nostri:

L’episodio si conclue in pratica nello stesso posto con Leo che, proveniente da Porta Settimiana mappa, si avvia sconsolato sù per via Garibaldi, pieno di bagagli e provviste da portare a Ladispoli dove l’aspetta la madre:

oggi questi due scorci di Trastevere appaiono cosi:

Numero 0

Filed under: Senza Categoria — vassoiofreddo @ 18:58
Tags:

A chi vive a Roma, sicuramente sarà capitato di riconoscere molti posti in cui sono state girate scene di film.

Non parlo solo dei posti conosciuti in tutto il mondo, come il Colosseo, San Pietro, piazza di Spagna. Ma anche e soprattutto di pittoreschi vicoli del centro storico; di caseggiati e mercati nei quartieri popolari; di palazzi e vialoni nelle borgate. Insomma, in tutti i luoghi in cui la maggior parte dei romani vivono e lavorano.

Eppure, altrettanto sicuramente, sarà capitato di non riuscire ad individuare i posti dove sono state girate altre scene, sebbene essi ci risultino familiari. Certo, le esigenze sceniche portano spesso a dover “mistificare” i set, oppure a stravolgere la topografia. Così una scuola può diventare una caserma, un ufficio il tribunale; si parcheggia l’automobile in una piazza al centro della città, ed improvvisamente ci si trova in un palazzo in periferia. E questo può deicsamente disorientare anche chi vive proprio in quel quartiere da oltre 40 anni.

Insomma, per farla breve, mi è venuta quindi la curiosità di rivedere alcuni dei miei film preferiti, che sono stati girati a Roma, con l’intento di cercare di capire in quali posti fossero stati girati. Con un po’ di pazienza, una buona conoscenza di Roma e l’aiuto dell’onnipresente Google si possono fare miracoli! Visitare tali posti, e confrontare come sono adesso rispetto a come appaiono nel film, è stata la naturale evoluzione di questa ricerca.

Questo blog è il risultato delle mie esplorazioni cinematografiche urbane, che spero possano incuriosirvi ed essere uno spunto per conoscere nuovi angoli di questa meravigliosa città.

The Rubric Theme. Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.